La circonvenzione di incapace

E’ il reato previsto dall’ Art. 643 del Codice Penale: Chiunque, per procurare a sé o ad altri un profitto, abusando dei bisogni, delle passioni o della inesperienza di una persona minore [2], ovvero abusando dello stato d’infermità o deficienza psichica(1) di una persona, anche se non interdetta o inabilitata, la induce a compiere un atto(2) che importi qualsiasi effetto giuridico per lei o per altri dannoso(3)(4), è punito con la reclusione da due a sei anni e con la multa da euro 206 a euro 2.065.

Il Medico legale è chiamato a valutare le condizioni di salute del soggetto a cui sia stato fatto firmare un atto, o redigere un testamento, abusando delle sue condizioni di salute deficitarie.

invia un messaggio
Chiama Ora