Risarcimento danni alla persona da incidente stradale

Ogni anno 300.000 persone subiscono lesioni a seguito di incidenti stradali, e ben 7.000 muoiono. Tutti i passeggeri dei veicoli interessati, la maggior parte dei pedoni ed una buona parte dei guidatori, hanno diritto ad un equo risarcimento del danno subito. Naturalmente le compagnie di assicurazione tenteranno di farvi accettare pochi spiccioli: l’unica possibilità che avete di ottenere quanto è giusto è quella di avvalervi dell’opera di professionisti. Un’assistenza medico legale adeguata inizia subito dopo l’incidente, per valutare che il danno sia ben documentato, e termina con il risarcimento danni alla persona. È dovuto inoltre il rimborso delle spese per la consulenza medico legale extragiudiziale e per la consulenza di parte in corso di CTU relativa agli incidenti stradali.

Consulenza medico legale per incidenti stradali

Hai bisogno di una consulenza medico legale per incidenti stradali? Il Centro collabora con una società di gestione sinistri, con cui ti possiamo mettere in contatto sin da subito. Ciascuno mette a disposizione del cliente le sue competenze, al fine di far ottenere il miglior risarcimento possibile per i danni da incidente stradale. La tutela comprende i danni subiti dal veicolo e quelli subiti dal guidatore e dai trasportati.


La nostra consulenza medico legale per incidenti stradali avviene con un’attenta analisi del sinistro e della sua dinamica in relazione alla attribuzione di responsabilità. La società di gestione sinistri prenderà in carico il sinistro e ti seguirà per farti avere il risarcimento più alto possibile a copertura dei danni da te subiti e delle spese affrontate. Nel primo incontro sarà chiarito quali spese dovranno essere anticipate e quali saranno invece pagate al momento in cui riceverai il risarcimento. Un avvocato seguirà la pratica insieme a noi (che seguiremo la valutazione medico legale del danno) per tentare una conciliazione con la compagnia che deve pagare il sinistro. Un ufficio tecnico si occuperà invece delle questioni amministrative e della perizia tecnica. In questo primo incontro con la società di gestione sinistri potrai ricevere senza impegno tutte le informazioni che desideri.

Consulenza extragiudiziale per incidenti stradali

È dovuto il rimborso delle spese per la consulenza extragiudiziale per incidenti stradali e per la consulenza di parte in corso di CTU relativa agli incidenti stradali. Di seguito noi del Centro Medico Legale ti riportiamo tutti i riferimenti normativi e giurisprudenziali di cui puoi avvalerti.

CONSULENZA MEDICO LEGALE EXTRAGIUDIZIALE NELLA VALUTAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA DA INCIDENTI DEL TRAFFICO. LA NORMATIVA È CONTENUTA NEL “CODICE DELLE ASSICURAZIONI” (DPR 254/06)

La norma è chiarissima ed i liquidatori delle compagnie assicuratrici sono tenuti a rimborsare le spese della consulenza effettuata dallo specialista medico legale: 

consulenza-incidente-stradale-centro

Art 6 DPR 254/06: Contenuto della richiesta (di risarcimento, da inviare alla Compagnia): 

  1. Nell’ipotesi di danni al veicolo e alle cose, la richiesta di risarcimento contiene i seguenti elementi: 

I nomi degli assicurati 

Le targhe dei due veicoli coinvolti

La denominazione delle rispettive imprese

La descrizione delle circostanze e delle modalita’ del sinistro

Le generalita’ di eventuali testimoni

L’indicazione dell’eventuale intervento degli Organi di polizia

Il luogo, i giorni e le ore in cui le cose danneggiate sono disponibili per la perizia diretta ad accertare l’entita’ del danno

 

  1. Nell’ipotesi di lesioni subite dai conducenti, la richiesta indica, inoltre: 

L’età, l’attività e il reddito del danneggiato

L’entità delle lesioni subite

La dichiarazione di cui all’articolo 142 del codice circa la spettanza o meno di prestazioni da parte di istituti che gestiscono assicurazioni sociali obbligatorie

L’attestazione medica comprovante l’avvenuta guarigione, con o senza postumi permanenti

L’eventuale consulenza medico-legale di parte, corredata dall’indicazione del compenso spettante al professionista

L’art. 9 sub 2 dello stesso DPR 254/06 specifica

  1. Nel caso in cui la somma offerta dall’impresa di assicurazione sia accettata dal danneggiato, sugli importi corrisposti non sono dovuti compensi per la consulenza o assistenza professionale di cui si sia avvalso il danneggiato diversa da quella medico-legale per i danni alla persona. 

 

Quindi: la consulenza medico legale è l’ unica spesa di assistenza professionale che la compagnia deve rimborsare.

 

È dovuto il rimborso della consulenza tecnica di parte medico legale nel processo civile 

Cass. civ., sez. III, 10 marzo – 22 aprile 2009, n. 9549 

“Nel sesto motivo, per violazione e falsa applicazione degli artt. 91 e 92 c.p.c. e difetto di motivazione, si censura l’omesso rimborso delle spese sostenute per la consulenza tecnica di parte. Anche questo motivo è fondato, posto che le spese sostenute per la ctp, la quale ha natura di allegazione difensiva tecnica, rientrano tra quelle che la parte vittoriosa (ancorché parzialmente) ha diritto di vedersi rimborsate. 

 

Anche in questo caso, per chi non vuole o non può anticipare gli onorari del medico legale e dell’avvocato, è possibile stipulare un patto di quota lite.

Contattaci subito per avere una valutazione precisa e puntuale. Compila il modulo spiegandoci in breve la tue esigenze e verrai ricontattato da un nostro operatore.

invia un messaggio
Call Now ButtonChiama Ora